Senza categoria

5 personaggi animati canonicamente asessuali.

Dal 20 al 26 ottobre si celebra l’Ace Week ( detta anche Ace Awareness Week ) ovvero la settimana mondiale della consapevolezza sul tema dell’asessualità e sebbene oggi sia il 28 ottobre, voglio comunque scrivere quest’articolo. In fondo, non è mai troppo tardi, no?
E in questi casi, visto che il materiale scarseggia, direi anche meglio tardi che mai.

Cos’è l’asessualità?
L’asessualità, a tutti gli effetti, è un orientamento sessuale. Si caratterizza per la mancanza, totale o parziale, di attrazione sessuale verso qualsiasi genere.
Essendo la sessualità fluida e variegata, ci si può collocare in diversi punti del continuum che vede ai due poli sessualità e asessualità. Fra i due estremi abbia una zona denominata acespec, qui troviamo declinazioni più dettagliate e personali, ad esempio la demisessualità.
C’è da precisare che la mancanza di attrazione sessuale non coincide necessariamente con l’assenza di libido poiché, quest’ultima, prescinde l’orientamento sessuale.
Per farla breve: l’esistenza di eterosessuali, omosessuali, bisessuali con una bassa libido.

Nella speranza di essermi espressa chiaramente, passiamo a cinque personaggi dell’animazione che sono ufficialmente asessuali.

5 – Alastor di Habzin Hotel.
Webserie animata statunitense, Habzin Hotel è scritta, diretta e prodotta da Vivienne Medrano. L’episodio pilota è stato pubblicato su YouTube il 28 ottobre 2019. 
L’Inferno è gremito, sovrappopolato e Charlie, principessa degli Inferi, sogna di aprire un hotel che miri a riabilitare i peccatori che, una volta redenti, possono ambire al Paradiso. Questo desiderio cattura l’attenzione di Alastor che scegli di aiutare Charlie soltanto per divertimento.

Ma chi è Alastor?
Ex conduttore radiofonico degli anni ’20 e ’30 di New Orleans, Alastor conduce una doppia vita: egli è infatti un serial killer e un cannibale. Muore nel 1933 a causa di un incidente e finisce all’Inferno, dove inizia a uccidere numerosi demoni che, fino ad allora, detenevano il controllo. Trasmette i suoi massacri in diretta radiofonica, da qui il soprannome di “Demone della Radio” e la nomina di essere uno dei più temuti Signori dell’Inferno.
Peculiarità di Alastor è la sua voce che suona come una radio degli anni ’20 con tanto di effetti sonori statici, risate registrate e musica a tema. Tra i poteri figurano: la manipolazione delle ombre; spostarsi tramite la sua ombra, la creazione di portali, la pirocinesi, l’evocazione di altri demoni. Sa cucinare ed è un amante della musica e della danza.

Un vero tesoro.

4 – Peridot di Steven Universe.
Nella sua prima apparizione nell’episodio “Oltre il Flusso”, si presenta come un personaggio astuto e senza rimorsi, Peridot è anche zelante, cocciuta, razionale, con evidenti problemi a fidarsi, ma con una forte propensione a voler comprendere.
Il suo è chiaramente un percorso di crescita.

La storyboard artist Maya Petersen annunciò, su twitter, che Peridot fosse asessuale ( e aromantica ), anche se non è stato mostrato esplicitamente nella serie.

3 – Owen Burnett di Gargoyles.
Trovare un personaggio di casa Disney in una lista del genere è inatteso per chi, almeno un po’, conosce l’azienda. Chiariamo un po’ questa faccenda.
Greg Weissman è uno dei creatori di Gargoyles, serie televisiva che trasmettavano su Rai Uno nel 1994 e che, di recente, ho rivisto con piacere su Disney +.
Lo scrittore, in questi anni, si è tenuto in contatto – piuttosto di frequente – con la community di Gargoyles, si è mostrato aperto alle numerose domande che gli son state poste e in quest’occasione ha affermato di immaginare Owen, l’aiutante dell’antagonista David Xanatos, come asessuale ( e aromantico ). Il confronto al riguardo è stato interessante e Weissman si è ritrovato a esporre le sue opinioni sulla facenda queerbaiting che un giorno approfondiremo.

2 – SpongeBob SquarePants di SpongeBob SquarePants.
SpongeBob, personaggio nato dall’immaginazione di Stephen Hillenburg.
Inizialmente avevo pensato di inserirlo primo in classifica per via della sua iconicità, ma per una serie di motivi che vi spiegherò fra non molto, mi sono ricreduta.
Questo non vuol dire che le posizioni antecedenti avessero dei criteri gerarchici sottostanti.

Durante un’intervista ( 2002 ), Stephen Hillenburg dichiarò che il suo personaggio non fosse né gay, né etero. L’argomento venne successivamente ridiscusso nel 2005 per via della natura ambigua del rapporto fra SpongeBob e il suo migliore amico Patrick, ma la risposta di Hillenburg rimase la stessa e precisò che “Spongebob non dovrebbe mai avere un interesse amoroso o romantico” e non soltanto perché asessuale, ma essenzialmente perché troppo candido e innocente. Per cui, fingerò che gli articoli sull’omosessualità canonica di Spongebob non esistano.

1 – Todd Chavez di Bojack Horseman.
La ragione per cui ho voluto Todd Chavez qui è semplice: si tratta del primo personaggio animato apertamente asessuale. Niente dichiarazioni, ma episodi che mostrano un Todd che si interroga sulla propria sessualità e che intraprende un percorso di scoperta e di comprensione di sé. Da appuntamenti che riescono a farti sentire un pesce fuor d’acqua, in qualche modo sbagliato, a scorci che ti fanno riflettere sull’ipersessualizzazione che caratterizza il nostro mondo. Un’altra peculiarità che distingue Todd Chavez dagli altri quattro personaggi è il fatto che non sia aromantico, quindi tendenzialmente disinteressato alle relazioni romantiche, dimostrando che asessuale e aromantico non siano affatto concomitanti.

It actually feels nice to finally say it out loud.
– Todd Chavez from Bojack Horseman.


Se vi piace quello che scrivo, se voleste commissionarmi un articolo o voleste semplicemente supportarmi, vi lascio il mio profilo ko-fi per offrirmi un caffè virtuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...